TEMATICHE

PER RIMANERE INFORMATI


Iscriviti alla nostra newsletter

STATISTICHE

Menaggio: Esposto Antica Regina

 

Spettabile Soprintendenza 
Beni Ambientali - Milano

Menaggio, 20 marzo 2013

Oggetto: degrado dell’Antica Via Regina nel tratto urbano di Menaggio e previsioni urbanistiche lesive dell’integrità del suo contesto ambientale

Riferimenti:

1. PGT del comune di Menaggio approvato in data 31.12.2012 (delibera n. 52), con particolare riferimento all’ambito di trasformazione «AS2 – Ex Venini»;

2. parere sul documento di VAS espresso dalla Provincia di Como con comunicazione n. 55520 del 21 dicembre 2012 relativamente all’ambito di trasformazione «AS2 – Ex Venini» (“Si chiede di salvaguardare il cono ottico percepibile dal ponte sul Senagra (Via Leoni) in direzione del nucleo storico soprastante e dei contrafforti montani.”) e recepito dal Comune di Menaggio con comunicazione n. 9221/VI/III del 30 dicembre 2012;

3. vigente Piano Paesaggistico Regionale della Lombardia, articolo 19 («Tutela e valorizzazione dei laghi lombardi»), punto 10 («Valorizzazione del sistema dei percorsi di fruizione panoramica e paesaggistica del Lario, sia sul lungo lago che sui versanti» per quel che riguarda nella fattispecie l’Antica Strada Regina)

L’associazione Cruna del Lago (CF 93010660137) con sede in Griante – Via Statale 57, nella persona del signor Attilio FURINI, in qualità di Presidente, presenta il seguente

ESPOSTO

Tenuto presente che l’Ambito di Trasformazione «AS2 Ex Venini» è limitato a est da un tratto storico dell’Antica Strada Regina (prosecuzione pedonale della via per Loveno) con permanenza di pavimentazione acciottolata e di un manufatto antico (ponte sul Senagra con capitello votivo) tutelato dalla Soprintendenza ai Beni Ambientali, si segnala lo stato di particolare degrado ambientale e d’ulteriore rischio del sito e dei manufatti storici presenti.

Nella fattispecie si segnala:

1. la necessità di tutela del cono ottico non solo da ovest a est (vista verso monte dal ponte inferiore sul Senagra, percorso da via Leoni), come già previsto in ambito di osservazioni al documento di VAS in riferimento, ma anche da est a ovest (vista verso lago dal ponte superiore sul Senagra, percorso dalla via per Loveno / Antica Regina).

    1. Relativamente ai volumi edificati in previsione, si richiede che il loro impatto visivo sia preventivamente valutato tramite picchetti per quel che riguarda il perimetro e modine per quel che riguarda il volume, estendendo la verifica di coerenza anche ai materiali per le murature esterne e alla copertura dei tetti.
    2. Relativamente ai manufatti accessori, esistenti o in previsione, anche di pubblica utilità (tralicci elettrici, cabine di trasformazione, comignoli, antenne ecc.), si richiede la loro rimozione o quanto meno l’attenuazione della loro interferenza visiva con il godimento del paesaggio.
    3. Relativamente agli elementi di arredo urbano e di servizio tecnologico ricadenti nel doppio cono visivo (lampioni, segnaletica, cancellate, tombini, armadietti elettrici, tubazioni del gas, cassonetti dell’immondizia ecc), si richiede specifica verifica di coerenza estetica alla storicità del tracciato.

2. l’opportunità che lo slargo al termine del tratto carrabile della via per Loveno (civici 15-17-18) sia interdetto alla circolazione e allo stazionamento di veicoli (fatti salvi i diritti dei frontisti) e pavimentato in modo tale da dare continuità anche visiva al percorso dell’Antica Regina (discesa dal Castello di Menaggio - salita per Loveno), estendendo la considerazione anche all’estetica degli elementi accessori (segnaletica, lampioni, cassette del gas ecc.)

3. la possibilità che le sponde del fiume Senagra nel tratto compreso tra il ponte inferiore (via Leoni) e il ponte superiore (via per Loveno / Antica Regina) siano attrezzate da passaggi pedonali e piantumate a siepe / alberata coerentemente ai progetti dell’Ersaf – Ente Regionale Servizi Agricoltura e Foreste, così da creare un breve ma significativo circuito escursionistico che valorizzi la principale testimonianza dell’Antica Regina in territorio di Menaggio.

4. l’opportunità che la forra del Senagra, immediatamente a monte del ponte superiore (via per Loveno) sia liberata dai manufatti di presa d’acqua relative alle dismesse attività dell’area «Ex Venini» o in subordine che degli stessi sia valutato la conversione in percorso attrezzato per l’accesso a fini turistici della parte più interna della gola.

Si allegano n. 5 vedute del sito. 

Attilio Furini

Presidente «La Cruna del Lago» 


 

VEDUTA 1

Veduta verso monte dal ponte inferiore sul Senagra (via Leoni).

Risulta evidente la necessità di una verifica di ingombro delle nuove edificazioni per preservare la significativa veduta del borgo alto di Menaggio e della sua corona montuosa. Già ora, inoltre, gli edifici insistenti sull’area «Ex Venini» impediscono la vista del ponte superiore (via per Loveno / Antica Regina), che meriterebbe d’essere ripristinata. La sponda in sinistra idrografica (destra per l’osservatore) sembra adatta alla formazione di un sentiero che consenta di avvicinarsi al ponte superiore per godere di una veduta ravvicinata.

 

VEDUTA 2

Veduta dal ponte superiore sul Senagra (via per Loveno / Antica Regina)

Sulla destra risalta un volume edificato inopportuno per l’incombenza tanto sul torrente quanto sullo storico ponte. Gli edifici adiacenti, per quanto di limitata altezza, impediscono la veduta sul ponte inferiore (via Leoni), che meriterebbe invece d’essere ripristinata.

Sul margine destro, di scorcio, si notano sia la discontinuità della pavimentazione che passa dall’acciottolato all’asfalto, sia l’invasiva presenza di un veicolo parcheggiato nello slargo di via per Loveno.

Sulla sinistra si nota la sponda del torrente che potrebbe essere facilmente attrezzata con un percorso pedonale.


VEDUTA 3

Veduta dal ponte superiore sul Senagra (via per Loveno / Antica Regina)

L’immagine mette in risalto il valore del sito, sia per la consistenza del manufatto (ponte in pietra a schiena d’asino, presumibilmente medievale, con capitello votivo e pavimentazione in pietra da spacco), sia per l’ambientazione, con doppia veduta a lago (da ripristinare nella sua ampiezza) e a monte (pittoresco scorcio di forra con salto d’acqua). Altrettanto immediata è la percezione degli elementi incongrui, dall’edificio dismesso sulla sinistra, allo slargo asfaltato, interessato da traffico e stazionamento automobilistico.


VEDUTA 4

Veduta della forra del Senagra dal ponte superiore (via per Loveno / Antica Regina).

L’immagine mette in risalto tanto la suggestione del sito naturale, quanto l’incongruità dei manufatti di presa idraulica delle dismesse attività dell’area «Ex Venini». Dal punto di vista ambientale, il primo pensiero riguarda il ripristino integrale della naturalità del sito con demolizione di ogni manufatto. Tuttavia, in considerazione dell’accesso esistente in corrispondenza della testata inferiore del ponte (cancelletto con breve scalinata), si potrebbe anche considerare il mantenimento delle opere murarie a sostegno di un percorso turistico attrezzato per l’accesso alla parte più interna della gola.

 

VEDUTA 5

Veduta dello slargo della via per Loveno (civici 15, 17,18).

L’immagine evidenzia la discontinuità esistente tra lo sbocco della stradella pedonale discendente dal Castello di Menaggio (a sinistra) e la prosecuzione pedonale della via per Loveno, in esordio della quale si trova il ponte superiore sul Senagra (a destra). Risulta evidente l’opportunità di procedere a una ridefinizione dello slargo, da escludere alla circolazione e allo stazionamento veicolare, tramite dissuasori realmente efficaci, e riportare lo spazio a un’estetica consona al contesto storico dell’Antica Regina (pavimentazione in acciottolato ecc.)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezioneCookie